Settore Giovanile: Quanto si Investe in Italia?

Calcio+Giovanili+Vivaio+Primavera

Da ormai alcuni anni giornalisti, Tv, allenatori e dirigenti di società di Calcio non fanno altro che ripetere come un mantra che “bisogna puntare sui giovani, bisogna investire nelle giovanili, non ci sono più soldi anche il Calcio è in crisi“. Ma sarà poi vero? Non sarà mica che come al solito si parla tanto, ma alla fine non si fa niente di concreto? Vediamo qual è la situazione.

INVESTIMENTI NEL SETTORE GIOVANILE e ACCESSO ALLA PRIMA SQUADRA

Nella stagione 2011/2012, i 20 club della massima serie hanno speso per la costruzione delle squadre giovanili circa 60 milioni di euro, pari al 4% del fatturato totale. Dai primi dati,non ancora ufficiali, nella stagione 2012-2013 le cifre non dovrebbero variare di molto.

In Italia la squadra che investe di più nel settore giovanile è l’Inter, che destinato circa 36 milioni di euro negli ultimi 6 anni, con una media di 6 milioni di euro l’anno. Da sottolineare che l’investimento ha fornito al Club profitti per 72 milioni di euro e che l’ECA (European Club Association) considera le giovanili dell’Inter come le terze migliori d’Europa dopo quelle dell’Ajax e della Dinamo Zagabria.

Seguono poi, con poco meno di 5 milioni di euro all’anno, la Juve e il Milan. Tra le società più piccole spiccano il Catania (molto lavoro è stato svolto dall’ex direttore sportivo Pietro Lo Monaco, al pari, della costruzione del nuovo centro tecnico di Torre del Grifo) e il Genoa con 2 milioni di euro all’anno.

Da mettere in evidenza, in senso negativo, il Napoli che investe meno di 500 mila euro all’anno guadagnandosi l’ultima posizione di questa speciale classifica.

Va detto subito che le cifre investite, soprattutto dai Top Club italiani, non distano tantissimo da quelli degli altri Club europei, ad esempio il Borussia Dortmund ha destinato poco più di 6 milioni di euro alle giovanili, mentre sono ancora lontanissime dai budget del Barcellona che investe più di 15 milioni di euro l’anno nella sua Cantera, il problema è che i giovani cresciuti in casa sono utilizzati come pedine di scambio o per far cassa senza mai essere considerati come parte integrante della prima squadra.

Per questo non ci deve sorprendere che i club della serie A sono in coda alla classifica continentale – trentunesimi su 31 – per l’impiego in squadra dei giocatori provenienti dai vivai. Infatti solo il 7,8% di giocatori delle giovanili, con una riduzione del 2% rispetto a tre anni fa,  passano in pianta stabile in prima squadra mentre in Germania più del 15%.

Altro dato importante è il fatto che la Serie A ha si limato di 6 mesi l’età media delle sue squadre portandola a 27,07 anni, ma è rimasta la più vecchia d’Europa fatta eccezione per il campionato cipriota (28,29 anni). Per fare un confronto impietoso più del 40% dei giocatori tesserati in Bundesliga è under23.

CONCLUSIONI

Quando sentirete qualche “esperto di calcio” riempirsi la bocca parlando di giovani, investimenti nel vivaio e fatti simili, sappiate che non sta dicendo la verità perchè tutto quel che è oggettivo, i dati, gli danno torto.

La cosa ancor più grave è che la situazione potrebbe essere notevolmente migliorata copiando,senza tanta fantasia, da altre nazione che funzionano meglio di noi. Visto che ciò non sta succedendo è evidente che ci troviamo davanti ad un chiaro segno che l’Italia,per mille motivi, non vuol cambiare e che ai soliti furbetti va benissimo così.

Concludo citando Jurgen Klopp:

“Non mi interessa la Premier League,la Liga o la Serie A: il paradiso del calcio è la Bundesliga. Abbiamo la lega più attrattiva e competitiva d’Europa. E’ il campionato più combattuto e con gli stadi più belli”.

Speriamo che la Serie A, ora che è diventato un campionato mediocre come lo era la Bundesliga una decina di anni fa, possa trovare la forza e i mezzi per tornare ad essere il Miglior Campionato di Calcio del Mondo.

RM

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...